📁
Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia
Le società di capitali > La società a responsabilità limitata

Recesso ed esclusione del socio

Una delle principali e più rilevanti differenze tra una S.p.A. ed una S.r.l. di diritto russo è la sussistenza di un diritto di recesso inderogabile a favore di ciascun socio di una S.r.l..

Il socio ha diritto di recedere in qualsiasi momento, senza che abbia rilevanza il consenso degli altri soci, ai sensi dell’art. 26 Legge S.r.l..

In caso di recesso, la quota del socio recedente viene automaticamente trasferita alla società. La società è obbligata, entro i sei mesi successivi all’esercizio del diritto di recesso (o nel termine più breve previsto da statuto), a pagarne il valore attuale che è calcolato sulla base del bilancio dell’esercizio precedente.
La società, con il consenso del socio recedente, può pagare il valore della quota in natura.

Il corrispettivo viene pagato dalla società per un ammontare pari alla differenza tra il patrimonio netto ed il capitale sociale. Se tale differenza è insufficiente, la società dovrà ridurre il capitale sociale.

Il recesso del socio non libera quest’ultimo dall’obbligo di effettuare i conferimenti ancora dovuti.

Ai sensi dell’art. 10 Legge S.r.l., i soci le cui partecipazioni rappresentino almeno il 10% del capitale sociale possono agire avanti l’autorità giudiziaria per l’esclusione di un socio che abbia violato i propri obblighi o renda impossibile l’operatività della società.

Argomenti nella stessa categoria