📁
Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia
Le società di capitali > la società per azioni

Quorum costitutivo e maggioranze

L’assemblea ordinaria è validamente costituita con la presenza di tanti soci che rappresentino più della metà del capitale sociale. Per soci presenti si intendono i soci che si sono iscritti per la partecipazione all’assemblea ed i soci che hanno inviato le proprie schede di voto entro 2 giorni prima della data prevista per l’assemblea.

Nel caso in cui non sia raggiunto il quorum costitutivo nella prima convocazione, l’assemblea sarà validamente costituita in seconda convocazione con la maggioranza di almeno il 30% del capitale sociale. Lo statuto delle società con più di 500 soci può prevedere un quorum costitutivo inferiore per la seconda convocazione. La seconda convocazione deve essere effettuata ritualmente. Nel caso in cui la seconda convocazione sia prevista entro 40 giorni dalla prima convocazione, la lista dei soci aventi diritto di intervento e voto rimane invariata e non è necessaria la predisposizione di una nuova lista.

Ai sensi dell’art. 49 Legge S.p.A., le delibere dell’assemblea sono prese con la maggioranza dei voti dei soci presenti.

Le decisioni relative a: modifica dello statuto, liquidazione della società, determinazione del numero, valore nominale e diritti relativi alle azioni, acquisto di azioni proprie, sono assunte con delibera dell’assemblea su proposta del consiglio di amministrazione con una maggioranza di 3/4 dei voti dei presenti.

Le delibere di aumento del capitale sociale, nelle S.p.A. chiuse sono sempre approvate, implicando una modifica dello statuto, con una maggioranza dei 3/4 dei voti dei presenti, salvo che lo statuto non richieda una maggioranza superiore.

Le delibere di aumento del capitale sociale, nelle S.p.A. aperte, sono approvate da una maggioranza qualificata dei 3/4 dei voti dei presenti soltanto nel caso in cui il capitale sia aumentato di una percentuale superiore al 25%.

L’assemblea ha facoltà di deliberare esclusivamente circa i punti all’ordine del giorno.
Ogni azione dà diritto ad un voto.

Il verbale dell’assemblea è redatto dalla commissione di controllo entro 15 giorni dalla data dell’assemblea.

Argomenti nella stessa categoria