📁
Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia
L'impresa e le società

Le società cooperative

Le società cooperative sono disciplinate agli articoli 107 e seguenti del Codice Civile. Esse sono persone

giuridiche di natura commerciale costituite per la produzione di beni o per lo svolgimento di altre attività economiche (produzione, lavorazione e vendita di prodotti agricoli, vendita di servizi, commercio etc.)
fondate sulla prestazione personale d’opera da parte dei soci e sui conferimenti di questi ultimi.

I soci delle società cooperative, che devono in ogni caso essere in numero superiore a 5 ai sensi
dell’articolo 108 del Codice Civile, hanno responsabilità sussidiaria per le obbligazioni della società
secondo quanto previsto dalla legge e dallo statuto sociale.

Lo statuto di una società cooperativa deve contenere, oltre a tutti gli elementi previsti dall’articolo 52
del Codice civile per tutte le persone giuridiche (denominazione, sede, regole di gestione e oggetto
sociale), anche le seguenti informazioni:
• importo, natura e ordine dei conferimenti e delle prestazioni d’opera dei soci;
• disciplina della distribuzione di utili e perdite;
• disciplina della responsabilità dei soci;
• struttura e responsabilità degli organi amministrativi.

Contestualmente alla costituzione della società, i soci devono versare almeno il 10% dei propri conferimenti.
I restanti conferimenti devono essere versati entro un anno dalla registrazione della società.

La società è gestita dall’Assemblea dei soci e, nel caso in cui i soci siano in numero superiore a 50, deve essere costituito necessariamente anche un Consiglio di Amministrazione. I membri
del Consiglio di Amministrazione di una società cooperativa non possono essere soci di società cooperative che svolgano attività concorrenti.
Ciascun socio ha il diritto di recedere dalla società in qualsiasi momento e, contestualmente, di ricevere la liquidazione della propria quota.
La cessione a terzi della quota da parte di un socio è ammessa solamente con il consenso della società ed, in ogni caso, gli altri soci godono di un diritto di prelazione sulla quota posta in vendita.

Argomenti nella stessa categoria