📁
Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia
Guida paese

Visti e valuta

Formalità valutarie

Il cambio di valuta si effettua presso le Banche o presso gli uffici autorizzati. E' opportuno conservare le ricevute del cambio effettuato nel caso di eventuali controlli di polizia. Le principali carte di credito sono accettate, ma di uso limitato, ed è parimenti difficile utilizzarle agli sportelli automatici. E' consigliabile munirsi di dollari USA, in banconote di piccolo taglio nuove, e comunque recanti data non anteriore al 1990.

L'esportazione di icone e di valuta, così come il consumo di alcoolici sono sottoposti a severe sanzioni amministrative e penali.

In particolare:

l'esportazione di icone è soggetta alla preventiva autorizzazione obbligatoria da parte del Ministero della Cultura, in assenza di autorizzazione il bene è suscettibile di sequestro e l'interessato rischia l'arresto.

in materia valutaria le correnti disposizioni impongono l'obbligo di dichiarare - al momento dell'ingresso in Russia - il possesso di valuta estera (qualora superi l'ammontare di $ 3000).  A tal fine, occorre riempire l'apposito modulo, reperibile negli aeroporti di arrivo ( e comunque alla frontiera), indicandovi esattamente la valuta che si porta con sè. Il modulo deve essere consegnato per la timbratura ai funzionari doganali russi che sostano all'interno del "red channel", e cioè nello spazio riservato a chi deve dichiarare beni soggetti a verifiche doganali. 

Il modulo valutario, debitamente timbrato, va conservato con cura.
All'uscita dal paese esso va infatti presentato, qualora richiesto, alle autorità di frontiera russe.

Il visitatore che all'uscita dalla Russia porti con sè somme superiori a quelle dichiarate all'arrivo è tenuto a fornire documentate prove della provenienza delle somme in eccesso. In mancanza di documentazione giustificativa è previsto il sequestro del denaro e, a seconda dell'entità delle somme sequestrate, l'arresto per violazione delle norme in materia valutaria. 

Oltre alla valuta i viaggiatori devono dichiarare i loro beni e oggetti di valore.

L'acquisto di articoli di valore ( compreso il caviale) dà luogo al rilascio di una ricevuta, da conservare ed esibire all'uscita. L'esportazione di oggetti di valore (icone od altro) è soggetta a preventiva autorizzazione obbligatoria da parte del Ministero della Cultura; senza la prescritta autorizzazione il bene è suscettibile di sequestro, e si può incorrere in ulteriori conseguenze (multa, arresto,detenzione, processo).

Documentazione necessaria per l'espatrio

Passaporto con validità di almeno 6 mesi. Visto obbligatorio (si raccomanda di non giungere in Russia sprovvisti di visto perchè "in loco" è praticamente impossibile regolarizzare la propria posizione nei confronti delle Autorità locali, con conseguente respingimento alla frontiera e ritorno in Italia a proprie spese, previo pagamento di una forte multa). All'ingresso nel Paese si deve compilare la carta migratoria.

 

Argomenti nella stessa categoria