📁
Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia
L'impresa e le società

Disciplina degli investimenti stranieri

La Legge n. 160-FZ del 25 giugno 1999 detta la disciplina della tutela degli investimenti stranieri nel territorio della Federazione Russa.


Tra i principi fondamentali di tale provvedimento legislativo si possono menzionare: il principio di libertà di organizzazione economica e di non discriminazione.

È definito “investimento straniero diretto” l’acquisto di una partecipazione pari ad almeno il 10% del capitale sociale di un ente di diritto russo.

Ai sensi dell’art. 4 Legge n. 160/99, la disciplina delle organizzazioni commerciali con capitale straniero e la disciplina degli utili non può essere più svantaggiosa rispetto alla corrispondente normativa applicabile agli enti di diritto domestico.

Eventuali disposizioni peggiorative in materia doganale non si applicano agli investitori stranieri (società con partecipazione straniera maggiore del 25%) che abbiano presentato un progetto di investimento della durata non inferiore a 7 anni, a condizione che i beni importati siano effettivamente utilizzati per l’attuazione dell’investimento.

Tale eccezione si applica anche alle società partecipate da investitori stranieri, indipendentemente dalla percentuale di partecipazione detenuta, qualora il progetto di investimento abbia un valore superiore a 1.000.000 Rubli.

Ai sensi dell’art. 11 Legge n. 160/99, gli investitori stranieri hanno facoltà di disporre degli utili e dei versamenti percepiti (compreso il re-investimento in territorio russo), hanno facoltà di acquistare titoli e altri strumenti finanziari, terreni ed edifici.

Gli investitori stranieri devono stipulare adeguate polizze assicurative a copertura dei rischi industriali e della responsabilità civile.

Oltre ai documenti richiesti per la registrazione di un ente o forma di organizzazione domestica, l’investitore straniero, che voglia costituire una stabile organizzazione in territorio russo, deve altresì presentare all’Autorità competente per la registrazione, i seguenti documenti:
- estratto dal registro delle imprese del paese in cui l’investitore straniero è costituito o qualsiasi altro documento che ne comprovi lo status giuridico;
- documenti comprovanti la solvibilità dell’investitore straniero;
- prova del pagamento delle tasse applicabili.

La registrazione deve essere concessa entro un mese dal deposito dei documenti.

Argomenti nella stessa categoria