📁
Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia
Fare impresa

Problematiche

Problematiche relative agli investimenti esteri nel Paese

Uno dei problemi più acuti con cui gli investitori italiani devono confrontarsi è rappresentato dall’ancora imperfetto funzionamento dello Stato di diritto, dall’assenza di un quadro giuridico certo e dalla debolezza del potere giudiziario. Nonostante gli indubbi miglioramenti legislativi introdotti negli ultimi anni, le aziende straniere trovano spesso inadeguata tutela da parte del potere giudiziario. La casistica delle vertenze e’ ampia e spazia dal mancato rispetto di impegni contrattuali alle azioni di esproprio da parte del socio russo. La Magistratura appare talvolta sensibile ad influenze esterne mentre si constata che non sempre le Autorità giudiziarie riconoscono le sentenze dei Tribunali Arbitrali Internazionali. Destano particolare preoccupazione i contenziosi che riguardano Societa’ miste in cui la controparte e’ rappresentata da Autorità locali, che talora ricorrono ad atti ostili ivi compreso l’utilizzo specioso della procedura di bancarotta.

Un altro meccanismo talvolta utilizzato e’ il sistema della cosiddetta “scatola vuota”, in base al quale il “partner” russo in una Societa’ mista e/o la Società russa debitrice trasferiscono i loro attivi ad altre Società. In tal caso, le pur favorevoli sentenze dei Tribunali locali sono inefficaci, poiché l’azienda italiana creditrice non può rivalersi sulla Società controparte, che risulta priva di attivi. Inoltre, puo’ accadere che i proprietari russi, subentrati nel controllo di una Societa’ mista, disconoscano gli obblighi contratti dai precedenti soci russi nei confronti del “partner” straniero.

Il Governo russo ha accolto la proposta italiana dell’istituzione di un “Tutore”, un’istanza a cui le imprese italiane si possano rivolgere per prevenire e, ove necessario, risolvere i contenziosi economico-commerciali, evitando il ricorso all’ordinamento giudiziario. In alcuni casi recenti l’azione del Tutore si é dimostrata efficace ed ha portato ad una soluzione del contenzioso, ma ha anche trovato conferma il fatto che si tratta di uno strumento utilizzabile solo quando la controversia coinvolge soggetti pubblici.

Va ricordato che è stata approvata, nel luglio 2005, la legge sulle Zone Economiche Speciali, che contempla la concessione di agevolazioni di tipo fiscale, amministrativo e doganale a favore degli investitori stranieri per stimolare sia insediamenti industriali sia la creazione di nuovi parchi tecnologici in particolari Regioni.

Argomenti nella stessa categoria