📁
Russia Portale sulla Russia, con informazioni sul consolato italiano a San Pietroburgo e ambasciata italiana a MoscaRussia
Diritti proprietà industriale > Marchi

Esame della domanda da parte dell’esperto

La domanda di registrazione del marchio è esaminata da un punto di vista formale da un esperto come disposto dall’art. 10 Legge Marchi.

Durante l’esame dell’esperto, il richiedente ha facoltà di modificare la domanda.

Nel caso in cui le modifiche alla domanda estendano la categoria di beni per cui è stata presentata domanda di registrazione ovvero modifichino la descrizione del segno distintivo, le modifiche non potranno essere accettate e potranno valere semmai come domanda di registrazione di un nuovo segno distintivo.

Il Rospatent ha facoltà di chiedere al richiedente ulteriore documentazione.

I materiali devono essere depositati entro due mesi (sei mesi in caso di richiesta di proroga) dalla data di ricevimento della richiesta di integrazione, pena la rinuncia alla domanda di registrazione.

Il richiedente può rinunciare alla domanda, ma tale rinuncia non avrà effetto una volta che sia stata rilasciata la registrazione.

L’esame dell’esperto viene effettuato entro un mese dalla data del deposito della domanda.

L’esperto verifica la regolarità formale della domanda e la presenza di tutti i requisiti. Sulla base dei risultati dell’esame, la domanda viene approvata o respinta. L’esito viene comunicato al richiedente insieme con l’indicazione della data del deposito della domanda.

Una volta esaminata la regolarità formale della domanda, l’esperto effettua l’esame sostanziale del segno distintivo verificando il rispetto dei requisiti previsti agli articoli 1, 6, commi 1 e 2, e 7 della Legge Marchi e stabilisce la data del deposito della domanda.

Una volta effettuata tale verifica, la registrazione del marchio viene approvata o rigettata.

Prima che sia emessa la decisione ufficiale circa la registrazione del marchio, può essere indirizzato al richiedente un formale interpello. Il richiedente può fare le sue osservazioni entro sei mesi da tale interpello. Le osservazioni del richiedente sono tenute in considerazione nel processo di decisione in merito alla registrazione.

 

Argomenti nella stessa categoria